Archivio mensile:luglio 2010

Hong Kong

Hong Kong. Porto fragrante, significa.
Ero qui nel lontanissimo 2005, dieci giorni per lavoro. Ed eccomi di nuovo qui, nel 2010, sempre per lavoro.
Ci sarebbero tante cose da dire, da raccontare, ma la stanchezza mi assale e quindi sarò breve e conciso.
Vi racconto una sola cosa.
Ho conosciuto Alex, americano che lavora per CNN ad Hong Kong, e che era compagno di università e di bevute con il fondatore di FourSquare. Molti di voi non sanno cos’è, ma possiamo approssimare dicendo che sarà il nuovo fenomeno “online social” dopo Twitter.
E con lui e Rick abbiamo parlato, e tanto, di tante cose interessanti.
E io sostenevo che il 75% della nostra soddisfazione dipende dalla nostra attitudine, e il 25% dal luogo in cui viviamo. New York ci dà molti più stimoli di Moines, Iowa, ma la differenza è meno marcata di quanto vorremmo credere. Loro invece dicono 50 e 50.
Una bella serata.
E penso che una delle cose belle della vita è avere continuamente conversazioni stimolanti con persone stimolanti, e posti stimolanti e nuovi e cose che cambiano ma non invecchiano mai.
E poi penso a cos’è davvero l’amicizia, e la risposta in parte mi spaventa, in parte mi affascina, in parte mi seduce e mi rende fiero di come spendo il mio tempo.

BrulloNulla molla

Ultimo post di BrulloNulla:

“avrete capito dall’assenza di aggiornamenti, dai monoscopi vari etc. che mi sono rotto il cazzo.

ma in particolar modo, brullonulla non e` piu` il corretto spazio per me. sono passati anni, tanti anni. sono cambiato io, siete cambiati voi, e ormai non sono piu` la persona che ha iniziato e portato avanti questo posto, e questo posto non e` piu` fatto per voi.

una volta tanto ci togliamo la maschera e siamo sinceri e batuffoli. e` stato bellissimo. grazie a questo blog ho conosciuto (online e in real life) persone meravigliose e stretto amicizie (se non qualcosa di piu`) che mai altrimenti avrei potuto. ho riso e ho pianto, come i semplici. e` stato qualcosa che mi ha accompagnato per anni e che e` stato bello, qualcosa che e` nato come niente e che invece mi ha ripagato infinitamente. qualcosa che ha accompagnato un periodo essenziale della mia vita. oh le stronzate online, cosa possono fare.

ma brullonulla finisce qui. non sono piu` io. non mi ci riconosco piu`. e` ora di crescere e passare oltre.

il che non vuol dire che sparisco da internet. al contrario, penso ritornero` a scrivere, ma in altre incarnazioni piu` congeniali, altrove. coloro a cui tengo verranno informati.

grazie a voi, di tutto. grazie di cuore

Singapore MRT e la balena Twitter

Questa è la cosiddetta “Twitter Whale”, la balena che viene mostrata su Twitter quando ci sono problemi di capacità (di calcolo, di banda, eccetera). Succede abbastanza spesso, visto che Twitter ha dei tassi di crescita pazzeschi.

twitter_whale

Questa, invece, è la pubblicità della Singapore MRT (Mass Rapid Transit). Notate qualche somiglianza? :)

singapore-and-twitter

Un papà così non ce l'hanno tutti

Poco fa ho ricevuto questa email da mio Papà Alessandro:

paparone

Ho risposto per email in due righe, e ora rispondo con più dettagli:

Caro Papà,
credo tu abbia ragione.
Il motivo è semplice: ci sono dei periodi in cui ho più tempo da dedicare al blog, e periodi in cui ne ho di meno.
Quando ne ho di meno scrivo cose più brevi, probabilmente meno interessanti.
Alcune di queste cose brevi sono molto tecniche, e sicuramente “annoiano” una buona parte dell’audience, te incluso :)
Il discorso va all’origine: come mai ho un blog? Come mai scrivo?
Per condividere cose con persone, per tenerle aggiornate sui miei pensieri e le mie evoluzioni.
A volte per lodarmi e sbrodolarmi.
A volte per lodare altri.
A volte per discutere, per stuzzicare.
A volte perchè, in questo blog, non ci sono solo facce sconosciute, ma anche tanti amici.
Che bello, ricevere una email del genere da te. Sapere che mi leggi. Sapere che ci tieni a me (lo sapevo già, ovviamente, ma fa piacere lo stesso).
Non so cosa pensino i miei abituali lettori. Non è facile saperlo. Molto spesso, quando leggiamo un blog, non ci prendiamo la briga di commentare o di dare feedback.
Il tuo è uno dei feedback che ricevo, e ne terrò conto.
Ma tu… Quando lo apri, il tuo blog? Se vuoi te ne “metto su” uno io in pochi minuti, e poi ti ci diverti.
Ah… Lo sai che già si dice che i blog sono morti?
Lo dicevano anche delle email, dieci anni fa… Ma eccole, ancora qui, che vengono usate sempre di più :)

Un abbraccio!

Cercasi lavoratori delle ferrovie

Cerco persone che lavorano nel settore ferroviario, possibilmente in Italia, o che vi hanno recentemente lavorato.
Lo scopo?
Gradirei poter intervistare queste persone, in via anonima o, con il loro consenso, pubblicando nomi e cognomi.
Se conoscete qualcuno, per cortesia mandate una email a: viaferro @ gmail.com

Grazie.

Per i curiosi: sì, sto per fare qualcosina. Stay tuned.
Se la cosa vi interessa e volete “essere coinvolti” in qualche modo, email a: viaferro @ gmail.com

Ri-grazie :)