Archivio mensile:ottobre 2010

Tailandia

Io e la santa che vive con me andiamo in Tailandia per cinque giorni. Phuket, Phi Phi island, e compagnia bella.
Ferie totali, assolute. Aaaah, non vedo l’ora. Il volo parte tra 20 minuti!

Per i ladri interessati a visitare casa mia a Singapore: troverete un centinaio di rupie indiane (valore, un euro e mezzo), qualche piatto, qualche vestito, e un po’ di casino. Ah, occhio ai gechi e alle formiche. Se passate, lasciate un bigliettino di saluto!

Per gli altri: godetevi l’Italia :)

La giornata del mestolo

Voi non lo sapete, ma oggi, in casa Brunozzi-DiFabio, è la giornata del mestolo.
La storia del mestolo si perde nella notte dei tempi. Ovvero la notte appena passata.
Ed è un turbinìo di cattivi epitaffi, insulti, solletichi e lotte intestine che hanno logorato il letto, i due pelouches Ippo e Cricchio, e seriamente minato la stabilità della vita coniugal-sentimentale.
Insomma, un casino pazzesco. E tutto per un mestolo!
Un giorno racconterò tutta la storia ai miei nipotini, che non ci capiranno una mazza. Ma per il momento, se tengo alla mia vita, devo mantenere il segreto. Non lo dite a nessuno :)

Lavare i piatti col martello

Lavare i piatti col martello.
Oppure, sul dilemma di avere od essere:
è meglio avere un mucchio di soldi, o essere schifosamente ricchi?

Luca Sartoni, caro amico che stimo dal primo giorno in cui ci siamo conosciuti, parla di come diventare Guru in 10 mosse.
Un talk ben fatto, “inspirational”, snello e divertente.
Bravo Luca.

A questo punto mi viene da pormi una domanda per poi rispondermi:
in cosa considero Luca un esperto?

1) Nelle relazioni umane (per scopi professionali, o semplicemente per il gusto della cosa in sè)
2) Nei social media (anche grazie al punto 1)
3) Nella fotografia, nei video;
4) Nella professionalità. Questa è da spiegare: secondo me Luca è professionale. Sa gestire relazioni di business, rapporti con clienti o fornitori, situazioni problematiche, in maniera molto professionale ed efficiente.
5) Nella generosità: ovvero nel ringraziare quando dovuto, nel citare quando dovuto, nel lodare quando dovuto. Il che può essere vista come una “expertise” in sè, oppure come parte integrante del punto successivo…
Ultimo, ma non ultimo:
6) Luca è un leader. In erba, ancora da “sbocciare”, ma un leader.

E voi, in cosa vi ritenete esperti?
Siete d’accordo con l’analisi di Luca? C’è altro da aggiungere?

Innovazione

Oggi mi chiedevo: quali sono i più belli esempi di innovazione? E perchè?

E’ più facile trovare delle risposte se si cerca innovazione in una piattaforma o tecnologia particolare, o da un punto di vista specifico.
Esempio: cinque grandi aziende che innovano grazie a Twitter.
Oppure: IKEA innova usando Facebook.

Ma innovazione non significa solo “Online Social Media”.

Redbus.in, ad esempio, sta rivoluzionando il mondo dei trasporti pubblici in India. Come? Rendendo più facili e trasparenti le transazioni economiche tra passeggero e trasportatore. E si sta espandendo in altre parti del mondo.

1298.in, sempre in India, sta cambiando il modo in cui gli indiani possono usufruire di assistenza medica in caso di emergenze. Come? Ottimizzando la logistica, ed estendendo l’assistenza ai ceti poveri con i sussidi dei passeggeri più abbienti. Ne parlavo qui (hint: il blog ha portato qualche centinaia di euro di donazioni).

Mi chiedo quali possono essere le più grandi innovazioni nei settori più tradizionali, più “refrattari” al cambiamento:
– finanza, banche, assicurazioni;
– agricoltura;
– moda/fashion.
Eccetera.

Avete esempi? Sono curioso.

Grillo

Di Beppe Grillo se ne parla spesso, vero?
Chi lo adora, chi lo critica, ma tutti ne parlano.
E’ sicuramente una persona che ha smosso le acque, in campo politico ma non solo.

Dei cosiddetti “grillini”, anche di quelli si parla molto. Rispettati ed ammirati, o aspramente criticati.

E’ da tempo che desidero scrivere un lungo post su Beppe Grillo. Un post più negativo che positivo, purtroppo.
Ma non sarebbe uno di quei post che auspicano un suo allontanamento dalla scena. Semmai, solo un grande desiderio di coerenza, di aprirsi al dialogo, che è forse il più grande difetto di un grande comico e un grande “politico”.

Ma non so. Forse non sono ancora pronto. Vedremo.