Speaker professionista

Care lettrici e cari lettori,
mi servono pochi minuti del vostro tempo.
Ho bisogno di un consiglio, e forse di un piccolo aiuto
.

Come molti di voi sanno, da quasi tre anni lavoro per Amazon.com e ho l’opportunità di presentare in pubblico a conferenze di vario tipo, in giro per il mondo.
Questi sono i miei “numeri” finora:
– Ho partecipato come speaker a circa 300 conferenze/seminari/eventi;
– Circa 35.000 persone hanno assistito ai miei interventi; di queste, circa 600 si sono premurate di ringraziarmi e complimentarsi per il lavoro da me svolto.
– Sono stato considerato “best speaker” 39 volte su 41 (solo 41 delle circa 300 conferenze hanno fornito feedback results e speaker ratings).
– Ho presentato in circa 40 nazioni diverse, in cinque continenti (USA, Europa, Asia, Australia, Africa), principalmente in lingua inglese.
– Il pubblico a cui ho presentato è molto vario, da tecnici, sviluppatori, a ingegneri, sistemisti, a persone “di business”, fino a C-level executives (CEO, CTO, CIO, CFO, eccetera), in settori tecnologici e non.
– Ho trattato di diversi argomenti, in particolare: Cloud Computing, Tecnologia, Online Social Media, E-Commerce, Felicità, Creatività, Innovazione, Globalizzazione.

Da alcuni mesi, ricevo regolarmente proposte di partecipare a conferenze come speaker; l’offerta include la copertura del viaggio, più una “speaker fee”, ovvero un compenso.

Sono già impegnato con Amazon.com, e non intendo, per ora, cambiare professione.

Tuttavia, avrei piacere di “usare” queste opportunità per raccogliere donazioni verso Acumen Fund, un “venture fund” non-profit, ovvero un fondo di investimento che si occupa di finanziare attività che contribuiscano a rendere il mondo migliore.

Per farlo in maniera organica ed organizzata, tuttavia, mi piacerebbe entrare in contatto con organizzazioni o aziende che possano usufruire del mio contributo. Sono disposto a viaggiare ovunque nel mondo, compatibilmente con i miei impegni di lavoro.

Avete consigli da darmi?
In particolare:

– Nomi di aziende che potrebbero essere DIRETTAMENTE interessate ad usufruire di questa mia disponibilità, per esempio aziende che si occupano nello specifico di organizzare conferenze a livello mondiale;
– Nomi di persone che possano avere una funzione analoga a quella di cui sopra;
– Network di “professional speakers” di cui mi converrebbe diventare membro;
– Opportunità specifiche, ad esempio una azienda X per la quale lavorate, e che può essere interessata ad “ingaggiarmi”. Solitamente, un buon punto di partenza è l’ufficio Marketing, o l’ufficio Risorse Umane, o chi si occupa di invitare “Trainers” per i vostri colleghi.

Come detto, ogni consiglio è ben accetto. E’ per una buona causa.
Se questa idea vi solleva dei dubbi, sarei felice di conoscerli e discuterne con voi. Qui sotto, nei commenti, in pubblico.

Infine, sarei molto felice se poteste diffondere questo messaggio tra i vostri contatti, o via Facebook (c’è un bel bottone “Like” all’inizio di questo post), o pubblicandolo nel vostro blog.

Grazie.

4 pensieri su “Speaker professionista

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>