Quanti clienti ha perso Geox?

Tempo fa scrivevo di un mio problema con Geox.
Vi ho anche aggiornato due giorni fa, parlando di Geox e più in generale della poca efficacia che certe iniziative hanno in rete.

Ecco la SINTESI di cosa è successo:
1) Per ben due volte, due paia di scarpe Geox si sono rovinate dopo pochi giorni.
2) Geox mi ha contattato, dicendomi che già sapevano del problema, e che si sono limitati a sostituire le scarpe a chi ne faceva richiesta.
3) Sostituire le scarpe non risolve le cose, perchè, come nel mio caso, il problema persiste.
4) Geox non mi ha fatto sapere altro. Secondo me, quando un prodotto ha problemi, DEVE ESSERE RITIRATO DAL MERCATO.
5) Per quanto mi riguarda, non comprerò più Geox per un bel pezzo.

Ora, come fare per far arrivare il messaggio a Geox, e a tutte le altre aziende? Come fare per difendere i nostri diritti di consumatori?
Facile: con nomi e cognomi.

Voglio raccogliere qui il nome e cognome delle persone che, a seguito di questa faccenda, hanno deciso di NON COMPRARE PIU’ PRODOTTI GEOX.
Per aggiungervi potete scrivere il vostro nome, cognome e città di residenza nei commenti.
Non so a quanti “iscritti” potremo arrivare, ma io ci provo lo stesso. E ovviamente, se pensate che sia una iniziativa degna di nota, per cortesia usate Facebook, Twitter, i vostri blog per diffondere la notizia.

A chi dice che “ci sono cose più importanti da fare”, rispondo: è vero.
Grazie.

Update 15 novembre: nel frattempo, l’utile di Geox è in calo. Che la cosa abbia già avuto effetto? :P

(La lista viene aggiornata ogni giorno)

1) Simone Brunozzi, Singapore
2) 3) Luca e Manuela Spallarossa, n.d.
4) Luca Giacconi, Ancona
5) Mattia Trapani, Milano
6) Mirko Bonadei, Bergamo
7) Alessio Biancalana, Roma
8) Massimo Cavazzini, Torino
9) Fabio Trivisonno, Bologna
10) Alessio Marinelli, Ancona
11) Matteo Risoldi, Ginevra
12) Damiano Migliorini, Firenze

15 pensieri su “Quanti clienti ha perso Geox?

  1. Mirko Bonadei

    Io non sono mai stato cliente, ovviamente dopo aver osservato un comportamento simile, prima di entrare nel negozio Geox che c’è vicino a casa ci faccio un pensiero. Quindi Mirko Bonadei, Bergamo.

    Replica
  2. Pingback: Quanti clienti ha perso Geox? – Simone Brunozzi | Proctor

  3. Robert Grechi

    Ciao Simone,
    ti HO conosciuto grazie al tuo ottimo libro Ubuntu Semplice ed ora vedo il tuo blog!
    Io ho acquistato scarpe Geox per lavorare in albergo al costo di 180 Euro…

    Suola letteralMENTE tagliata dopo 1 mese circa e acqua all’interno quando pioveva! UN VERO SCHIFO VISTO IL PREZZO!!

    Replica
  4. maria judith

    ciao simone dopo aver meso tre volte a mio marito ogi praticamente la suola si e distruta sono andata in negozio e mi a no detto k non posono fare nente geox non mi risponde al reclamo k oh fato cosa poso fare

    Replica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>